Il non-puzzle della Memoria

Per la Giornata della Memoria la Biblioteca diocesana propone una ricca bibliografia per tutti i lettori e per tutte le età. Le pagine dei libri ci restituiscono storie, immagini, pensieri, emozioni, riflessioni. Ci pongono di fronte al dolore, all’ingiustizia, alla crudeltà, al male. Servono a comprendere, a non dimenticare, a stare in guardia perchè le storie si ripetono. La forza della scrittura attraversa il tempo e ci rende partecipi della forza che animò ì protagonisti della Shoah, delle vittime, di oggetti della quotidianità testimoni inconsapevoli, ma anche di coloro che si opposero ai carnefici, coloro che ricordiamo come i Giusti tra le Nazioni. E non furono pochi. Donne e uomini che trovarono uno spazio di azione per compiere il bene, che pensarono che il bene fosse l’unica cosa possibile e per questo sono rimasti a lungo nell’ombra non ritenendosi eroi. Tra questi giusti vi fu anche un intero villaggio, il piccolo villaggio di pescatori di Gilleleje in Danimarca, da cui fuggirono circa 1700 ebrei. “In una notte senza luna, gli abitanti del villaggio, dalle soglie delle loro abitazioni, sussurrarono loro la direzione giusta per il porto”.

Con tutti queste storie abbiamo costruito un puzzle in Biblioteca. Ma funziona al contrario: le tessere di questo puzzle sono i libri che attendono di essere portati via in prestito dai nostri lettori! Il puzzle non si compone ma si smembra perchè le storie attraverso le singole tessere si ricompongano per ciascuno nella lettura a casa!

Ancora una volta: buona lettura!

puzzle della memoria 1

Commenta questo contenuto

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>